Appuntamenti

Da definire

In libreria

“Scrittori in erba” e piccoli filosofi

Foto Garbani (http://www.fotogarbani.ch/)

Venerdì 15 giugno, nella splendida cornice del cortile del Castello di Locarno, Simone e Mario hanno premiato i vincitori del concorso di scrittura “Luca Franscella”.

Si è così concluso il percorso didattico che i maestri di Locarno hanno iniziato  quasi un anno fa con i bambini delle loro scuole. Già, perché l’iniziativa suddetta ha premiato quei piccoli-filosofi che si sono impegnati  nella produzione di testi argomentativi su questioni di non piccolo conto (temi quali il valore eventuale della solitudine; la bellezza della musica o della scrittura; la difficoltà nel costruire rapporti interpersonali,  ecc.).

Il discorso di premiazione, tenuto da Mario (presidente della giuria di questa edizione), ha semplicemente sottolineato e ribadito il senso di stupore e meraviglia che le persone adulte avvertono (o dovrebbero avvertire!) dinanzi alla forza del “pensiero ipotetico” dei bambini. Pensare che i bambini siano “stupidi”, siano animaletti ancora incolti e sostanzialmente beceri, siano esserini idioti da crescere a suon di scialbe  storielle e linguaggi fatti di grugniti e piattezze verbali… ebbene, tutto ciò significa incappare in un gravissimo errore antropologico e didattico. Significa sottovalutare il potenziale critico delle loro menti. E non aver appreso la lezione di Rodari e Calvino.

Noi non possiamo che congratularci con i maestri di Locarno e con il direttore Adolfo Tomasini per aver avuto il coraggio di promuovere questa iniziativa letteraria, filosofica e pedagogica.

Chi avrà l’occasione e il piacere di leggere i testi di Zalin Hobil, Sofia Sartori, Francesca Rigamonti e Luz Sartori (i testi dei vincitori del concorso, che a fine anno saranno pubblicati assieme ad altri lavori meritevoli di attenzione e a un racconto inedito scritto da Mario) saprà senz’altro rendersi conto dell’importanza educativa della riflessione su argomenti “impegnativi”, argomenti ai quali di solito i bambini “non dovrebbero pensare” (come abbiamo sentito dire!).

A presto da Simone e Mario!

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image