Appuntamenti

Da definire

In libreria

La barba magica di Natale

Mario Gamba e Simone Fornara
La barba magica di Natale
Ancona, Raffaello Editrice, 20111, 20152
Collana: Raffaello Ragazzi
Illustrazioni: Giovanni Lombardi
Pagine: 176
ISBN: 9788847217089 (2011), 9788847224452 (2015)

La storia

Bianca, una bambina di una famiglia molto ricca, odia il Natale: ogni anno è sommersa di regali costosi e tecnologici, ma è sempre sola. E pensare che basterebbero delle semplici biglie colorate da far rotolare con altri bambini sulle piste di neve per renderla un po’ più felice! Anche il vecchio Scuro Moltamorte odia il Natale: non sopporta la gioia e la gentilezza delle persone, non sopporta l’allegro frastuono che si sente in giro. Scende quindi in un pozzo sotto terra per non dover più udire tutti quei suoni festosi che gli straziano le orecchie. Cerca una pianta velenosa per il suo piano malvagio. Mancano sette giorni alla festa più bella, ma per la piccola Bianca e Il vecchio Scuro sarà un Natale indimenticabile.

Argomenti

Il libro è una storia dal sapore dickensiano, che rivede e ri-ambienta ai tempi moderni uno dei testi natalizi più classici della letteratura non solo per ragazzi (Il canto di Natale di Charles Dickens). Si tratta, infatti, della storia di due solitudini, per certi versi opposte (una bambina e un vecchio), che nascono da sofferenze diverse (la bambina non sente più il Natale, perché per lei è “sempre” Natale, ogni giorno, in quanto è sommersa da regali che non apprezza più; il vecchio è un misantropo che non sopporta il finto spirito gioioso del Natale commerciale che è attorno a lui, e vorrebbe chiudersi in se stesso, cancellando ogni traccia di umanità che lo circonda). Due personaggi che non percepiscono più il valore del dono, ma che, grazie all’intervento magico di Babbo Natale, simbolo della speranza e della gioia, lo riscoprono nel loro personalissimo cammino di sofferenza (che in realtà è personale solo in apparenza, in quanto simbolico della condizione umana tipica dei giorni nostri).